Skip to main content

16ott21:00Academy of Ancient MusicDuomo di MonrealeDuomo di Monreale, Piazza Guglielmo II21:00

Dettagli evento

Academy of Ancient Music
Richard Gowers direttore / clavicembalo
Bojan Čičić direttore / violino

NEW WORLDS: SOUTH AMERICA

Anonimo
Hanacpachap cussicuinin

Bernando Pasquini
(Massa 1637 – Roma 1710)
Sinfonia da “La Sete di Christo”

Domenico Zipoli
(Prato 1688 – Córdoba, Argentina 1726)
Tantum Ergo

Domenico Zipoli
Verso per organo

Alessandro Scarlatti
(Palermo 1660 – Napoli 1725)
Dixit Dominus

Domenico Zipoli
Confitebor tibi

Diego Sánchez de Cáseda
(Calahorra 1638 – Zaragoza 1694)
Silencio, no chiste al aire

Giovanni Gabrieli
(Venezia 1557 – Venezia 1612)
Sonata n. 21 con tre violini

Domenico Zipoli
Laudate Dominum

Giovanni Pierluigi da Palestrina
(Palestrina 1525 – Roma 1594)
Magnificat primi toni

Biagio Marini
(Brescia 1594 – Venezia 1663)
Sonata in eco per tre violini

Alessandro Scarlatti
(Palermo 1660 – Napoli 1725)
Gloria Patri (da “Dixit Dominus”)

Roque Jacinto de Chavarría
(Sucre, Bolivia 1688 – 1719)
Naranjitay Hisiño


 

Il “Nuovo Mondo” è il tema di questo concerto in quanto è dall’America del Sud che “provengono” molti dei brani proposti a partire dall’anonimo Hanacpachap cussicuinin, che è la più antica composizione rinvenuta negli archivi musicali del Nuovo Mondo. Si tratta di un inno mariano nel cui testo confluiscono, in una forma sincretistica, il culto della Vergine Stella Maris e quello della divinità venerata dagli Inca Pachamama, la Madre Terra.

Se legato al Nuovo Mondo per l’ambientazione è l’oratorio La Sete di Christo di Bernardo Pasquini, la cui Sinfonia si apre con un fugato cupo, a cui segue un contrastante Allegro, nel Nuovo Mondo visse il padre gesuita, Domenico Zipoli, autore di una notevole produzione sacra alla quale appartiene questo Tantum ergo di delicata e composta religiosità. Alla raccolta Sonate d’intavolatura per organo e cimbalo (1716) appartengono i Versi per organo, brevissimi brani, nei quali accanto a passi dalla scrittura toccatistica si possono ascoltare altri di carattere
contrappuntistico.

Non si conosce con precisione la data di composizione di Dixit Dominus di Alessandro Scarlatti che esercitò una certa influenza su quello di Händel, essendo un lavoro di grande respiro nel quale è impossibile non rilevare una scrittura di ascendenza operistica.

Dalla straordinaria purezza melodica e con una sezione centrale estatica è il salmo Confitebor Tibi di Domenico Zipoli, mentre alcune delle partiture, tra cui questo delicatissimo Silencio, no chiste al aire, del compositore spagnolo Diego Sánchez de Cáseda sono state conservate in archivi della cattedrale di Città del Messico.

Tratta dalla raccolta Canzoni e sonate (1615), di Giovanni Gabrieli, la Sonata n.21 con tre violini è un brano brevissimo nel quale i tre violini dialogano tra di loro in una raffinatissima scrittura contrappuntistica.

Una serena lode a Dio è il successivo Laudate Dominum di Domenico Zipoli, mentre il Magnificat primi toni di Giovanni Pierluigi da Palestrina (1591), diviso in tre parti (Primi toni, Cum tribus vocibus, Cum tribus vocibus), è un fulgido esempio della scuola polifonica romana.

La Sonata in eco per 3 violini di Biagio Marini trae il suo nome dal fatto che i tre violini si imitano in eco in una scrittura estremamente varia. Conclude il concerto Naranjitay Hisiño del compositore boliviano e sacerdote Roque Jacinto de Chavarría che morì a soli 33 anni a causa di una violenta epidemia che imperversò su tutto il Sud America.

 

 

Bojan Čičić
Direttore/violino

Il violinista croato Bojan Čičić si è affermato come uno dei nomi di spicco della musica antica, sia come solista che come direttore. Oltre ad essere il leader dell’Academy of Ancient Music ha diretto ensemble quali il De Nederlandse Bachvereniging, il Dunedin Consort, la Slovenian Philharmonic Orchestra e la Phion Orkest van Gelderland & Overijssel. Come solista è apparso con la Kioi Hall Chamber Orchestra di Tokyo, l’Orquesta Barroca de Sevilla e l’Accademia di Musica Antica.

Ha formato il suo gruppo, Illyria Consort, che esplora e si specializza in un repertorio meno conosciuto del XVII e XVIII secolo. L’album di debutto, prodotto da Delphian Records, Giovanni Stefano Carbonelli: Sonate da camera ha ottenuto un grande successo di critica e ha vinto il “Presto Recordings of the Year Award” nel 2017. La registrazione realizzata in collaborazione col Marian Consort, intitolata Adriatic Voyage, ha avuto lo stesso riconoscimento nel 2021.

Lo stesso anno ha visto la pubblicazione di Pyrotechnia con concerti per violino virtuosi italiani di Vivaldi, Tartini e Locatelli, considerata dal Classical Music Daily “un’emozionante scoperta musicale”.

Nel 2022 l’Illyria Consort ha pubblicato la prima registrazione completa degli Scherzi da violino solo di Johann Jacob Walther, nonché un album di musica strumentale natalizia intitolato La Notte.

Nel luglio 2023 è stata pubblicata la sua registrazione di Bach: Partitas and Sonatas BWV 1001 -1006.

Nel 2016 Bojan è stato nominato professore di violino barocco presso il Royal College of Music dove si dedica a formare la prossima generazione di strumentisti in stili esecutivi storicamente informati.

 

Richard Gowers
Direttore/clavicembalo

Nato nel 1994 a Cambridge, è un pianista, organista e direttore d’orchestra britannico che si esibisce in tutta Europa come pure negli Stati Uniti, in Estremo Oriente e in Australia.

È stato corista nel coro del King’s College, dove ha eseguito il famoso assolo di Once in Royal David’s City al Festival of Nine Lessons and Carols del 2007. Ha trascorso un anno studiando organo e pianoforte al Conservatorio Mendelssohn di Lipsia prima di tornare al King’s College dove si è diplomato nel 2017. Attualmente si sta preparando per un Konzert Examen degree a Stoccarda con il virtuoso americano Nathan Laube.

È spesso apparso dal vivo su BBC Radio 3, così come Radio 4, Classic FM, LBC e BBC Television, e nel 2018 il suo CD di debutto acclamato dalla critica de La Nativité du Seigneur di Messiaen è stato premiato con un Gramophone ‘Editor’s Choice’. Dal 2023 è direttore musicale di St George’s Hanover Square, la chiesa di Händel a Londra.

Come organista concertista ha tenuto recital in tutta Europa. Ha condotto tre tournée negli Stati Uniti, oltre a una serie di recital in Australia, e si è esibito con cori come BBC Singers, CBSO Chorus, Helsinki Philharmonic Choir, Choeur de l’Opéra National de Montpellier e Tenebrae. I recital di questa stagione includono esibizioni presso la Kaiser-Wilhelm Gedächtniskirche di Berlino, le cattedrali di Glasgow e Leeds, l’Abbazia di Westminster e l’Oratorio di Brompton, nonché la la Royal Albert Hall dove ha eseguito Sinfonia n. 3 di Saint-Saëns con la Philharmonia Orchestra.

Molto ricercato come tastierista orchestrale, le esibizioni di quest’anno includono apparizioni ai BBC Proms con la BBC Symphony Orchestra e la London Philharmonic Orchestra, un tour estivo con l’Aurora Orchestra e concerti con la London Symphony Orchestra, Royal Philharmonic, Royal Liverpool Philharmonic e Philharmonia Orchestra.

Lavora regolarmente per i BBC Singers, il London Symphony Chorus e collabora con importanti direttori come Sir Simon Rattle, Edward Gardner e Francois-Xavier Roth.

Come pianista è specializzato nel repertorio canoro e nella musica da camera.

Nel 2017-19 ha ottenuto una borsa di studio presso la Royal Academy of Music, formandosi con Michael Dussek e Joseph Middleton e vincendo premi per l’accompagnamento di canzoni e musica da camera. Nel 2018 ha partecipato all’International Music Students Festival di Kyoto e, nell’aprile 2019, ha preso parte alla prima Liederabend delle opere di Carl Loewe della Wigmore Hall con membri del Royal Academy Song Circle.

In duo con il tenore Kieran Carrel, ha ricevuto lo Schubert Institute UK Prize al Leeds Lieder Festival 2019 ed è stato finalista al Wigmore Hall International Song Competition 2019 e all’Helmut Deutsch Song Competition 2021 a Vienna. Cura la serie di Hanover Square Lunchtime Concerts a Londra.

Insegna presso l’Università di Cambridge, le scuole Tiffin e Westminster e il Trinity Laban Conservatoire of Music and Dance. Come direttore musicale a St George’s Hanover Square gestisce un ampio programma musicale ed è Direttore del Coro. Nel maggio 2020 ha avviato un corso di armonia online per studenti di musica svantaggiati che da allora è stato adottato annualmente dall’Università di Cambridge.

 

Academy of Ancient Music

Fondata 50 anni fa da Christopher Hogwood, è internazionalmente riconosciuta come una delle più prestigiose orchestre nel panorama della musica barocca e classica. Utilizzando strumenti e fonti originali del periodo, da vita a vivide esecuzioni in performance coinvolgenti e vibranti.

L’Academy of Ancient Music ha realizzato le prime registrazioni britanniche di opere orchestrali su strumenti storici, pubblicando oltre trecento registrazioni e collezionando innumerevoli riconoscimenti tra cui Classic BRIT, Gramophone ed Edison Awards. Oggi registra con una sua etichetta ed è orgogliosa di essere l’orchestra di strumenti d’epoca più seguita online, con oltre un milione di ascoltatori mensili sulle piattaforme di streaming.

Con il direttore musicale Laurence Cummings, AAM celebra in questa stagione 2023-2024 il proprio “Anniversario d’Oro” che sarà coronato dal completamento di un progetto dedicato alla registrazione delle opere per tastiera e orchestra di Mozart, dalla pubblicazione di un nuovo libro di Richard Bratby dedicato alla storia di questo ensemble e da numerosi concerti celebrativi.

Oltre all’attività concertistica, AAM si impegna a costruire il pubblico, gli artisti e i manager artistici del futuro attraverso l’innovativa iniziativa educativa AAMplify.
Lavorando con college di musica e università in tutto il Regno Unito, l’AAM coinvolge la prossima generazione di strumentisti d’epoca con masterclass, laboratori e altre opportunità progettate per aiutare i giovani artisti nel passaggio dagli studi accademici all’attività professionale.

AAM detiene con orgoglio la posizione di Associate Ensemble presso il Barbican Centre di Londra e il Teatro San Cassiano di Venezia nonché di Orchestra-in-Residence presso l’Università di Cambridge, Milton Abbey International Summer Music Festival e The Apex, Bury St Edmunds.