Skip to main content

Fonte: Monreale News

La rassegna è stata inaugurata dal Requiem di Brahms

MONREALE, 15 ottobre –Con uno scrosciante applauso si è concluso ieri sera il concerto d’apertura della 65esima edizione della “Settimana internazionale di musica sacra” di Monreale. Davanti a una cattedrale gremita il maestro Giacomo Sagripanti ha diretto l’orchestra sinfonica siciliana con il coro del teatro Massimo nell’esecuzione del Requiem di Brahms.

Le voci soliste molto apprezzate sono state quelle del soprano Pretty Yende che lo scorso 6 maggio ha cantato a Westminster per l’incoronazione di re Carlo III e del baritono Nicholas Brownlee, artista internazionale, con la partecipazione di Salvatore Punturo, Maestro del Coro presso la fondazione Teatro Massimo, dove, dal 2003, è anche Maestro del Coro di Voci Bianche.

Il Requiem ha una struttura in sette episodi con il quarto che fa da perno dal momento che intorno a esso sono disposti gli altri in una perfetta corrispondenza metrica che ha incantato il numeroso pubblico che ha riempito il duomo di Monreale. In particolare molto apprezzati sono stati il terzo e il quinto episodio, legati dalle notevoli affinità dei due incipit nei quali davvero notevole è stato l’intervento delle voci soliste.

Molto atteso è il secondo appuntamento che stasera vedrà il ritorno dell’olandese Ton Koopman, organista, clavicembalista e direttore d’orchestra, che in quest’ultima veste sarà alla guida della Amsterdam Baroque Orchestra, in uno ‘studio’ monografico dedicato a Franz Joseph Haydn attraverso quattro emblematiche Sinfonie: la n. 83 in sol maggiore “La Poule”, la n. 86 in re maggiore, la n. 85 in si bemolle maggiore “La Reine”, la n. 82 in do maggiore “L’Ours”.

Fonte: Monreale News