Skip to main content

Fonte: Monreale News

Il celebre musicista ha diretto l’orchestra barocca di Amsterdam sulle note delle sinfonie di Haydn

MONREALE, 16 ottobre – Ieri sera la seconda serata della 65ª settimana internazionale di musica sacra di Monreale ha visto il ritorno e il trionfo di Ton Koopman, grande organista, direttore, filologo e tra i più grandi interpreti della musica antica.

Koopman ha così diretto le sue formazioni della Amsterdam Baroque Orchestra & Choir, proponendo al numeroso pubblico, che anche ieri sera ha riempito la cattedrale, un excursus tra le Sinfonie “parigine” di Haydn.

Lo ‘studio’ monografico dedicato a Franz Joseph Haydn ha riproposto le sue opere attraverso quattro emblematiche Sinfonie: la n. 83 in sol maggiore “La Poule”, la n. 86 in re maggiore, la n. 85 in si bemolle maggiore “La Reine”, la n. 82 in do maggiore “L’Ours”, che anche in questa seconda serata hanno segnato un grande successo per la rassegna di musica sacra di Monreale.

Di grande impatto le Sinfonie di Haydn hanno avuto nuova vita grazie alla maestria di Koopman e dell’orchestra barocca di Amsterdam con un fascino singolare capace di far nascere luminosità da una materia sonora ricca e densa di vitalità suscitando applausi e grande interesse nel pubblico.

Fonte: Monreale News